Pasta fresca profumata all'arancia {homemade}

24.1.14

È una passione scoperta da poco ma é ufficiale, a Timo e basilico piace troppo fare la pasta in casa e farla tutta a mano!  Ma... sarò cocciuta io?
Vi spiego in poche parole, non mi piace l'idea di mettere questi ingredienti che io associo nella mente a una cosa calda e preziosa, nel ferro freddo della macchinetta. Ecco! Non ditemi che sono l'unica altrimenti devo prendere appuntamento da uno psicanalista. 



Ingredienti per 1 porzione:

100 gr. di farina 00
1 uovo
la scorza grattugiata di 1/2 arancia biologica

Esecuzione:

Mischia la farina e la scorza grattugiata dell'arancia. Fai un bel mucchietto sulla spianatoia facendo un incavo nel mezzo. Versaci dentro l'uovo, amalgamalo alla farina coi polpastrelli e poi impasta energicamente. Quando ottieni un bell'impasto omogeneo ed elastico (io ho misurato il tempo ci vogliono 10-15 minuti circa) avvolgi la palla di pasta nella pellicola trasparente e lascia riposare in frigo per 30 minuti.
ps: io non metto ne olio ne sale e sono molto soddisfatta del risultato.

Prendi la pasta dal frigo e sul piano ben infarinato e comincia a stenderla spolverando sempre all'accorrenza di farina fino a che otterrete una bella sfoglia sottile.

Avvolgendo la sfoglia su se stessa e facendo un rotolino, con un coltello affilato e sottile ricava delle tagliatelle o tagliolini o pappardelle della larghezza che più desiderate.

I tempi di cottura sono 2-3 minuti in acqua salata bollente.

Se invece volete fare delle lasagne (sarebbero ottime per lasagne al salmone per esempio)
ritagliate la sfoglia della misura desiderata con la rotellina.
Potete anche usarla per la pasta ripiena, in questo caso tenete la sfoglia un pochino più spessa in quanto in cottura terra meglio il ripieno.





10 commenti:

  1. I have a pasta machine but have purchased fresh pasta from the supermarket for years. I will try by hand one day but will have to get the fine flour.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Adrian, this one is a recently discovered passion and I really like it. At least It does not take much time...

      Elimina
  2. Confermo tutto. faccio il pane regolarmente da dieci anni una volta a settimana e non ho mai usato ( neanche ce l'ho) la macchina impastatrice. Sforno fantastici filoncini impastati a mano e in compenso ho due belle pagnotte al posto dei bicipiti :-)))) Ciao !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pino! So che sei te! E adoro il tuo pane! Mannaggia quella volta a Vienna ne hai portato troppo poco! -))) so che la pensi come me, e mi fa davvero piacere che sei passato a lasciare il tuo appoggio!
      ps: nemmeno io ho l'impastatrice non mi passa nemmeno per la testa -)

      Elimina
  3. Come sempre (o quasi) la penso diversamente dali altri. Intendo in generale, non a proposito di quello che dici tu. Mi sento spesso un alieno. Il cuore é importante, peró vi dico che anche la ragione deve avere la sua parte. E la ragione dice che:
    1) a impastare 500 g di pasta ci metto 15-20 minuti. A mano non so, ditemelo voi, almeno 3-4 volte tanto. (risparmio: circa 45 minuti). Nota: l'impasto lo faccio con la macchina del pane che ai giorni nostri costa pochissimo, tipo 40 euro o giú di lí.
    2) a stendere la pasta (con la macchina per la pasta elettrica) ci metteró 10 minuti al massimo, a tagliarla 5. Voi? Non credo meno di 20-30 minuti. Risparmio: circa 15 minuti
    Totale: circa 60 minuti. Qualitá? Secondo me uguale o migliore. Impastare a mano bene significa lavorare davvero a lungo perché le dita e i palmi non sono concepite originariamente per questo compito. Stendere non ne parliamo. La regolaritá di una macchina per la pasta puó essere uguagliata solo da una pastaia che lo fa di lavoro tutti i giorni o quasi. E le cose tipo "piú porosa,piú qui e lá"? Non c'é nessuna differenza a mio parere, davvero non ne vedo nessuna se la pasta é fatta correttamente. Se é un pochino secchina (complicato da descrivere) si stira in modo tale che viene porosa da sé. In conclusione, perché devo avere una cosa uguale impiegandoci due o tre volte tanto ossia togliendomi il tempo per fare tante belle altre cose? La vita é giá abbastanza breve, non buttiamola via con operazioni non necessarie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S.: Il tempo effettivo di impasto con la macchina del pane sono 10 minuti piú 5 di riposo a cui io ne aggiungo almeno altri 30

      Elimina
    2. Ciao Grissy! Tu hai avuto tutta la tua buona volontá a convincermi hehehehe, anche in fatto di risparmiato effettivo di denaro per la pasta ripiena... (a proposito I ravioli di zucca sono in programma... Ancora non li ho fatti perchè devo trovare della mostarda come dico io -) ... ti confesso che quando mi avevi fatto notare certe cose ci avevo fatto davvero un pensierino su, di prendere una come la tua (quella per tirarla) ma poi mi sono detta che alla fine mi piace di più farla a mano... so testa dura io...-) ti abbraccio forte forte e un bacione a Vienna-))

      Elimina
    3. ps: ... guarda Grissy in questo caso non sentirti un alieno, perchè il 90% dei/delle foodblogger usa il kitchenaid! so io che so fuori-) comunque non la faccio mica sempre e ne faccio al massimo per 4 persone, ad impastare ci metto massimo 15-20 minuti, davvero...il più è tirarla ma in tutto un oretta (a parte il tempo di riposo in frigo) per le volte che la faccio perchè magari ho un sugo speciale, me la prendo volentiri...

      Elimina
    4. Io invece ho un problema di tempo perché qui i ravioli buoni non si trovano e quindi ho cercato un metodo che conciliasse ravioli fatti in casa alla massima velocitá possibile per una lavorazione artigianale. Ho calcolato che per 70-80 ravioli ci vogliono 2 ore per farli + 20 minuti di impasto + circa 30 di riposo. Calcolando che sono circa 7-8 porzioni, rimane un tempo accettabile... le tagliatelle le faccio con la pasta che rimane dopo che ho finito il ripieno ;-)

      Elimina
    5. Chissá che buoni I tuoi ravioli Grissy! Me lo posso immaginare!

      Elimina