Orange bars {raffinata scioglievolezza}

28.2.14


Di delicatezze e di sapori.
Queste orange bars mi hanno reso proprio orgogliosa. Quasi quasi gongolavo. Anzi gongolavo proprio.
Non che mi siano riuscite al primo tentativo, no. Ma al secondo ci ho azzeccato in pieno! Ragazze non scherzo questo dolce é degno di pasticceria. Ho scoperto il suo segreto... il gusto tradizionale della base, che praticamente é una frolla shortbread, gli conferisce quell'aria un po rustica (qui poi c'é l'aggiunta di qualche ago di rosmarino come uso fare a volte negli shortbread). A renderlo raffinato ci pensa la delicata crema all'arancia, che può ricordare un po' il lemon crud ma che non lo é. Capirete che l'insieme é strepitoso. Io ne sono stata molto contenta ed é con vero piacere e soddisfazione che condivido con voi questa ricetta.
Ahhh dimenticavo é anche facile da fare.

Ingredinti per una teglia rettangolare 30x40 (16 porzioni circa)
per la base di frolla
220 gr. di burro
90 gr. di zucchero semolato
240 gr. di farina 00
1 pizzichino di sale
qualche ago di rosmarino fresco tritato

per la crema all'arancia
4 uova
350 gr. di zucchero semolato
il succo di 2 arance sanguigne bio
scroza di 1 arancia bio grattugiata   
35 gr. di farina
1 cucchiaino raso di lievito in polvere per dolci
zucchero a velo per decorare

Esecuzione:

incomincia preparando la base di frolla.
Porta il forno in temperatura a 180°.
Impasta gli ingredienti indicati per la base e cioè farina, zucchero, burro freddo tagliato a cubetti, sale e rosmarino tritato fino ad ottenere un impasto omogeneo (non lavorarlo troppo a lungo)
Stendilo sulla carta da forno infarinata (non serve che l'impasto riposi in frigo)  e poi disponi la frolla sulla base della teglia lasciando la carta da forno sotto (così ti eviti di imburrare la teglia inoltre la carta da forno ti agevola notevolmente nell'operazione di spostamento) 
Inforna e cuoci a 180° per 15-20 minuti.
Sforna e lascia raffreddare.

Intanto prepara la crema.
Frulla le uova, il succo d'arancia, lo zucchero e la scorza d'arancia grattugiata.
Quando saranno ben amalgamate aggiungi la farina setacciata con il lievito. Aziona il frullino ancora per 3-4 secondi e versa la crema sulla base di frolla che nel frattempo si sarà raffreddata (se non lo é aspetta ancora un po'...)
Inforna il tutto sempre a 180° per 20-25 minuti.
Trascorso questo tempo sforna la torta e lascia raffreddare completamente prima di tagliare le barrette.
Cospargi le barrette con lo zucchero a velo e conserva in frigo fino al momento di servirle.

Se 16 porzioni vi sembrano troppo dimezzate tranquillamente le dosi (come ho fatto io) ma attenetevi alle misure esatte che avete dimezzato.

Questa ricetta arriva da qua dove sono state fatte al limone. Io ho sostituito il limone con l'arancio ed il risultato é davvero ottimo potete credermi.








10 commenti:

  1. Io le faccio, poi ti dico. Mi sembrano meravigliose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono a dir poco speciali! Fammi sapere... Un abbraccio -)

      Elimina
  2. Io le tue foto le mangio con gli occhi su Instagram, ma viste in grande qui fanno ancora più effetto e gola...
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca!
      Ma grazie :-) vuol dire che faccio venire appetito! Questo mi fa piacere!
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Tutto molto bello ma dove lo trovo il tempo? Domani se ho fortuna (sottolineo il SE) riusciró a fare un Gugelhopf allo zafferano con il succo delle arance che devo usare. Sí, sí mischia tutto, si sbatte in forno e fine. Purtroppo é quanto posso permettermi questo week end. :-( (quello scorso neppure questo :-D )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grissy, sei sempre super di corsa, super impagnato :-) alcuni dicono che lo stress fa bene per molte cose, dicono...
      beh dai Gugelhopf allo zafferano e succo d'arance mica male eh?

      Elimina

      Elimina
  4. P.S.: Speriamo che la situazione migliori... ma non a brevissimo perché parte il giardino... e vabbé, ci vuol pazienza! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... anche qui tra poco incomincerò con il giardino quest'anno vorrei fare un po' di più che l'anno scorso.
      Sono troppo curiosa per l'Allium, alcuni sono già spuntati...
      Ti abbraccio forte

      Elimina
    2. Stress cerco di non averlo, fa malissimo! Per cui faccio piú cose possibili e per le altre mi metto il cuore in pace ;-)

      Elimina
  5. Da me gli Allium non sono spuntati (spero spuntino piú tardi). Tutti gli altri bulbi hanno giá messo fuori la testa e alcuni giacinti sono anche giá in fiore. Ma non profumano molto... forse perché hanno preso poco freddo? Boh...

    RispondiElimina