Risotto al radicchio di Treviso {e mirtilli}

4.2.14

Il radicchio tardivo di Treviso é una delle cose più buone al mondo. Ho detto tutto.
Essendo cresciuta in Veneto lo conosco bene e lo apprezzo non solo per il gusto inconfondibile, che sa di sano, ma anche perché fa parte della storia e della cultura veneta. Negli ultimi anni é stato scoperto dai ristoranti di tutto il mondo, ed era ora!
Vi spiego come é nato questo mio risotto al radicchio di treviso e mirtilli neri.
L' esigenza era quella di ottenere un bel colore Radiant Orchid (e daje! I'm obsessed), e siccome i risotti con fragole, mirtilli e frutti di bosco sono tra i miei preferiti (ma esiste poi un risotto preferito? sono tutti talmente buoni!) per me l'unione tra i due é stata naturale. Che poi il gusto un po' dolciastro dei mirtilli ci sta divinamente con l'amarognolo del radicchio tardivo di treviso. Cosa volere di più?


Ingredienti per 2 persone:

160 gr. di rico carnaroli
uno scalogno
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo quanto basta
200 gr. di radicchio tardivo di treviso
100 gr. di mirtilli neri (anche surgelati vanno benissimo)
olio extra vergine di oliva quanto basta
20 gr. circa di burro
un cucchiaio raso di zucchero di canna 
Grana padano grattugiato

per la decorazione:
buccia di arancia biologica tagliata a striscioline e del ribes rosso (anche congelato)

Esecuzione:

In una tegame fai imbiondire lo scalogno tagliato a fettine finissime con un po' d'olio e di burro. Non fare prendere colore e aggiungi il radicchio mondato e tagliato a tocchetti. Fai rosolare a fuoco medio-basso, mescolando diverse volte, fino a che il radicchio non si sia appassito, ci vorranno circa 7-10 minuti. Aggiungi il riso e fallo tostare bene. Sfuma con il vino bianco e lascia evaporare.

Aggiungi lo zucchero e i mirtilli, mescola e comincia ad aggiungere mano mano il brodo fino a cottura ultimata (circa 20 minuti ma dipende dal tuo riso per questo guarda i tempi di cottura indicati sulla confezione)

A cottura ultimata spegni il fuoco e aggiungi del Grana padano grattugiato e una noce di burro. Mescola bene e lascia riposare per 5-6 minuti con il coperchio.

Per la decorazione fai friggere velocemente le striscioline di arancia in pochissimo olio di oliva e asiugale sulla carta assorbente. Disponile poi sul risotto impiattato e guarnisci ancora con del ribes rosso.












10 commenti:

  1. Bellissima ricetta Laura, conoscevo solo con radicchio o solo frutti di bosco, ma le tue idee sono sempre geniali, solo una domanda, posso fare a meno dello zucchero?
    un bacione angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela!
      In effetti si fa o con il radicchio o coi mirtilli, l'idea di unire I due ingredienti mi è venuta cosí spontanea (amandoli entrambi) e devo che è stato un colpo di genio. Certo che puoi evitare lo zucchero, anche se magari un pochino davvero con il radicchio ci andrebbe, anche perchè non si sente poi. Ma se non ti piace non metterlo, non è necessariamente d'obbligo, viene buono lo stesso.
      Sono sempre felice di vederti -) un abbraccio forte

      Elimina
  2. This is a recipe I'll have to try. It looks great.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chickory...I think I am in a girly blog. I'll try risotto cafe solo with fruits......I'll use the shallot bit but will flambé the shallot in whisky. A touch of cream then in with the berries. I like hard rice so will post a picture of my dinner.

      Elimina
    2. Adrian -) the radicchio rosso di Treviso is a special kind of radicchio, the color is red-purple and taste bitter. you can do this rice also just with blueberries, but i'd really like to offer to you a dish (made by me as in my recipe) to taste it. wow! red shallots in the whiskey I will copy your idea ... sounds great

      Elimina
  3. Ciao Laura, le tue ricette sono una tentazione e le foto sono... d'artista. Sono appena rientrato dalla spesa di frutta e verdura (il fruttivendolo, che viene dalla zona di Adria, passa per Velo il martedì mattina), tra i vari prodotti il radicchio non manca mai!!! Un caro saluto da questa valle circondata da cime innevate che tu ben conosci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luigi! Ma quanto bello è il fruttivendolo che passa una volta la settimana?? E il giorno del mercato? Guarda io ora sono commossa... Che nostalgia per queste cose, e che buoni e freschi I prodotti presi li! Io poi ho un legame particolare con il mercato del sabato ad Asiago... Bei ricordi-) bellissimi. Forse la mia passione per il cibo è cominciata allora.
      Grazie Luigi di quello che hai detto! Un caro saluto a tutti voi!

      Elimina
  4. Ah Laura questo devo farlo, io sono una "riso" addicted! dalle mie parti siamo "carenti" di radicchio tardivo ma in compenso abbiamo mirtilli e frutti di bosco in grande quantità... ne ho congelati molti a settembre, quindi mi pare che potrebbe venire fuori cmq qualcosa di molto buono! Ti farò sapere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Margherita :-) guarda é buonissimo anche solo con i mirtilli, noi lo facciamo spesso anche con le fragole, fantastico. Quello ai mirtilli può essere anche usato come accompagnamento a piatti di carne. Sono squisiti anche con i frutti di bosco misti.
      Provalo poi sappimi dire! Un bacione!

      Elimina