Strudel di albicocche {tradizioni viennesi}

18.8.14





... a volte la nostalgia batte come pioggia insistente sui vetri della finestra dell' anima per farci intravedere un colore, un atmosfera. Si, decisamente sono un tipo nostalgico e malinconico, ma la mia malinconia é bella, é la coperta che mi tiro su, fino al collo, sistemandola bene sotto il mento e rimboccandola sui fianchi in modo che quel tepore piacevole, che fa tanto bene al cuore, non possa uscire. L'altro giorno, mentre la pioggia batteva sui vetri, ho intravisto un colore arancione, luminoso, e magicamente ero di nuovo al tempo delle albicocche della mia Vienna estiva, alle passeggiate lungo il Danubio a Nußdorf, alle chiatte, che io preferivo decisamente alle più lussuose navi da crociera, perché più vere e vissute, loro che cariche di merci attraversano l'Europa con la bandiera che sventola in modo costante e stanco, quasi a scandire l'inesorabile trascorrere del tempo, lungo chilomentri e chilomentri sul placido serpente d'acqua.
Beh l'estate viennese é sicuramente anche questo, e sicuramente ha il sapore dello Strudel di albicocche.



Ingredienti per 1 Strudel (circa 8-10 tranci o fette)

per la sfoglia da Strudel
250 gr. di farina 
1 uovo
125 ml di acqua tiepida
sale

per il ripieno
1 kg. circa di albicocche 
2 cucchiai di rum 
100 gr. circa di zucchero
60 gr. circa di pan grattato
20 gr. di burro
1 uovo (per spennellare lo Strudel)
zucchero a velo 

Esecuzione:

Per la sfoglia da Strudel procedi come ho fatto qui
Lava le albicocche, tagliale a metá e leva il nocciolo. Se sono grandi tagliale ulteriormente a spicchi.
Unisci le albicocche tagliate in una ciotola con lo zucchero e il rum e amalgama bene.
In un padellino fai sciogliere il burro, unisci il pan grattato e amalgama bene con un cucchiaio di legno, facendo tostare per alcuni minuti e continuando a mescolare. 

Scalda il forno a 180°.
Con il matterello stendi la pasta (formando un quadrato o un rettangolo) sottilissima e direttamente  su un foglio da carta da forno delle dimensioni della placca. Trasferisci la sfoglia assieme alla carta da forno sulla placca. Non ti preoccupare se la pasta stesa sottilmente ti sembri che formi un foglio troppo grande, lasciala pure sbordare ai lati.
Disponi il pan grattato tostato, formando una striscia, su di un lato della sfoglia lasciando comunque un bel bordo di pasta. Disponi ora le albicocche con il sughetto che avranno formato sopra il pan grattato e, afferrando la carta da forno dal lato con il ripieno, incomincia ad arrotolare la pasta, facendo scivolare arrotolandolo su se stesso, 2 o 3 volte, il salame che si viene a creare, per imparare bene il trucco di come si fa questa operazione guarda qui.
Una volta arrotolato fissalo ai lati con l'uovo leggermente sbattuto. Spennella sempre con l'uovo sbattuto leggermente tutto lo strudel ed inforna a 180° per 40 minuti circa. Vedrai quando é cotto dal bel colore dorato.
Fai raffreddre e spolvera con zucchero a velo.

Volendo puoi aggiungere alla farcitura di albicocche dei pistacchi o delle nocciole tritate grossolanamente, come anche dei fiori di lavanda ad uso alimentare.
Questo dolce andrebbe fatto raffreddare bene, tagliato a fette e poi intiepidito brevemente in forno. È ottimo accompagnato ad una crema alla vaniglia tiepida o a del gelato alla vaniglia.




6 commenti:

  1. Mi piace il video di come fare il "salame" strudel :D soprattutto pretendo una base rotante in cucina!!!! Ahahahhahah :P sei dettagliatissima, grazie! bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il video aiuta tantissimo per imparar il trucco!
      ...puoi sempre metterla in lista nozze!
      Grazie infinite cara!!! Un bacione!

      Elimina
  2. I used to make this. I used a sheet of cloth to roll it up. I like it warmed up with cream or rum/butter.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adrian I tell you always that you are a profi! A sheet of cloth to roll it up it's exactly the right way! It works good even with a sheet of oven paper anyway, but profis made it like you made

      Elimina
  3. Ciao Laura! E' un piacere per me averti trovata, l'altro giorno ho intravisto su instagram la tua sfoglia e la foto era già una meraviglia :)....sono venuta a sbirciare qui e ho fatto benissimo, hai un blog delizioso! Mi prenderò il tempo di assaporarlo ben bene. Un saluto, Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela sei la benvenuta! Grazie infinite!

      Elimina