timoebasilico e Soup Opera {Art and food}

7.8.14

Lei é schietta, viene al sodo senza tanti preamboli e salamelecchi. Paola Buzzini, ideatrice di soup-opera.com mi é piaciuta da subito. Il suo progetto, dove l'arte incontra la cucina, l'ho sentito immediatamente nelle mie corde. L'estetica artistica entra in tutto quello che faccio e, anche se ho sempre voluto tenere separato il blog dalla mia professione di pittrice, quando Paola mi ha proposto una collaborazione non potevo certo lasciarmi scappare l'occasione, vi pare?! Ebbene si! Cucinare é anche una vera e propria forma di espressione. 
La mostra-evento dell'estate é senza dubbio Kasimir Malevich alla Tate di Londra fino al 26 ottobre e  Paola ha scelto proprio lui, con mio immenso piacere, come nostro soggetto. Un grande artista e due interpretazioni.
Semplificazione geometrica come processo di trasposizione dell'interesse visivo attraverso l'interazione della semplificazione delle forme e dei sapori nei nostri due piatti ispirandoci all'opera di Malevich. Un primo freddo e minimale e un dolce esplosivo e colorato. Secondo voi chi ha creato il riso venere al profumo di vodka con totani al limone  e chi la yogurtcake alla gelatina, panna cotta e frutta?


SUPREMATISM
Yogurt cake alla frutta, gelatina e panna cotta
vedi gli ingredienti e l'esecuzione di questa ricetta in fondo al post



QUADRATO NERO SU QUADRATO BIANCO (e viceversa)
Riso venere al profumo di vodka con totani al limone
vedi gli ingredienti e l'esecuzione di questa ricetta qui.

_________________________________________________________________________

Ricetta:

 YOGURTCAKE ALLA FRUTTA, GELATINA E PANNA COTTA (Suprematism)
Ingredienti per una tortiera apribile da 18-20 cm. ø

La torta è composta da un bisquit di Oreo cookies, uno strato sottile di crema allo yogurt e guarnita da forme geometriche di  mango, papaya, panna cotta e gelatina alla fragola.

Per il bisquit – base della torta:
200 gr. di biscotti oreo
80 gr. di burro

per la crema allo yogurt da disporre sopra la base di bisquit:
100 gr. di yogurt greco
1 dl. di panna freschissima (1 cucchiaio di panna a parte per sciogliere la gelatina)
2 gr. di gelatina

per la gelatina di fragole – da tagliare in forme geometriche per guarnire la torta:
75 gr. di acqua
50 gr. di zucchero
5 gr. di gelatina
1 cucchiaio di succo di limone
200 gr. di fragole
+ 1 contenitore di plastica tapperwear di 10x10 cm dove fare rassodare la gelatina

per la panna cotta – da tagliare in forme geometriche per guarnire la torta:
125 ml di panna freschissima
40 gr. di zucchero a velo
1 punta di coltello di vaniglia in polvere
3 gr. di gelatina
+ 1 contenitore di plastica tapperwear di 10x10 cm dove fare rassodare la panna cotta

inoltre sempre per guarnire la torta
1 papaya
1 mango
3-4 ciliege ciliegie
Esecuzione:

Inizia preparando la gelatina di fragole e la panna cotta che richiedono un tempo di riposo piú lungo.

Per la gelatina di fragole
fai ammorbidire la colla di pesce in acqua per circa 5-7 minuti.
Centrifuga le fragole ricavandone il succo (se non hai la centrifuga passa le fragole al mixer riducendole a purea).
In un pentolino sciogli l’acqua con lo zucchero e il succo di limone, porta a bollore mescolando. Fai bollire per alcuni minuti. Strizza la gelatina e scioglila nello sciroppo. Aggiungi il succo o la purea di fragola e mescola bene. Inumidisci con acqua il tapperwear e versa lo sciroppo alla fragola, lascia intiepidire e succesivamente copri col coperchio di plastica e metti in frigo per almeno 5 ore a rassodare.

Per la panna cotta
fai ammorbidire la colla di pesce in acqua per circa 5-7 minuti. Intanto un pentolino scalda la panna, lo zucchero a velo e la vaniglia portando quasi a bollore, ma attenta, non deve bollire. Togli dal fuoco. Strizza la gelatina ed aggiungila alla panna mescolando con una frusta facendola sciogliere ed amalgamare bene. Inumidisci con acqua il tapperwear e versa la panna cotta, lascia intiepidire e copri con il coperchio di plastica. Metti in frigo e lascia solidificare per almeno 5 ore.
Prepara il bisquit
Rivesti la base della tortiera apribile con la carta da forno (per questa torta non è indispensabile rivestire i bordi).
Prepara il bisquit.  Apri i biscotti Oreo ed elimina con un coltello la crema bianca all’interno tenendo solo i gusci. Trita finissimo i biscotti nel mixer e fai sciogliere il burro in un pentolino.
In una ciotola amalgama bene i biscotti ridotti a farina con il burro fuso e rivesti con questo composto la base della tortiera facendo anche un bordino tutto attorno alto circa 2 cm (tipo crostata). Compatta bene il composto aiutandoti con una spatola per dolci o col fondo di un cucchiaio e cerca di fare il bordo piú lineare possibile.
Metti in frigo per almeno 40 minuti.

Prepara la crema alla yogurt
fai ammorbidire la colla di pesce in acqua per circa 5-7 minuti. In un pentolino scalda bene 1 cucchiaio di panna, strizza la gelatina e falla sciogliere nella panna caldissima. Togli dal fuoco e fai intiepidire leggermente e unisci allo yogurt greco amalgamando bene con una frusta.
Monta la panna e aggiungila delicatamente allo yogurt amalgamando bene.
Prendi la tortiera con la base di bisquit dal frigo (trascorsi i 40 minuti) e versa la crema allo yogurt che non deve straripare dai bordi di bisquit. Rimetti in frigo per almeno 3 ore.

Trascorsi tutti i tempi di riposo e hai pronti: la base di bisquit con lo strato di crema allo yogurt rassodato,  la gelatina alle fragole e la panna cotta puoi cominciare a comporre la torta.

Sbuccia la papaya ed elimina i semi interni, sbuccia il mango. Taglia la frutta in modo geometrico a triangolo, spicchi e/o rettangolo. (come dalla foto). Estrai facendo molta attenzione e aiutandoti con una paletta sia la panna cotta che la gelatina alle fragole dai contenitori di plastica e taglia anch’esse a forme geometriche.

Guarnisci con la frutta e con le forme geometriche di panna cotta egelatina alle fragole come dalla foto.


Per realizzare bene questa torta ti consiglio di preparare il giorno prima sia la base che la panna cotta ela gelatina alle fragole. In modo da non stressarti e comporre poi con calma la torta.


Per la ricetta di:
QUADRATO NERO SU QUADRATO BIANCO (e viceversa)
Riso venere al profumo di vodka con totani al limone
soup-opera.com





12 commenti:

  1. Complimenti Laura, una bellissima collaborazione che si aggiunge ai tuoi mille traguardi e punti d'orgoglio.
    Bellissima la torta, proprio 'esplosiva' e sarà sicuramente piena di gusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica! La torta è buonissima e leggera!
      Grazie di cuore stella!

      Elimina
  2. Una collaborazione meravigliosa, mi ha colpita molto la torta... favolosa!
    Complimenti

    RispondiElimina
  3. Carissima Laura! Che dire? Sicuramente una collaborazione vincente che vi ha stimolate reciprocamente! La torta esplosiva e piena di colore non poteva che essere la tua! Brave ad entrambe! Un bacione

    RispondiElimina
  4. Caspita Laura! Tanti complimenti di cuore!! Un'altra grandissima soddisfazione che va ad aggiungersi alle altre! Ti abbraccio forte! Un bacio! :*

    RispondiElimina
  5. La torta con la frutta é molto scenografica perché sembrano fiamme... ma come sai a me la frutta non piace granché. Per me il dolce piú cioccoloso é, meglio é! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Grissy! Creerò una torta cioccolatosa solo per te! Quando ci rivedremo o qui o a Vienna spero prestissimo!

      Elimina
  6. Chapeau Laura, non mi viene da dire altro! Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Margherita ti ringrazio di cuore!
      Un bacione!

      Elimina