Crème brûlée salata ai funghi porcini {rustic-chic}

4.9.14


Il vostro timoebasilico dopo il gelato cremoso allo yogurt senza gelatiera fatto qui porta a termine un altra mission impossible!
La créme brûlée in versione salata e, audite audite, senza fiamma per bruciare la crema ! E tutto questo a prova del più famoso ed esigente cucchiaino del mondo, quello di Amélie Poulain!
La crème brûlée ai funghi porcini fa parte delle ricette improvvisate-inventate.
 Avevo dei porcini e avevo proprio voglia di stupire e stupirmi con un salato chic e rustico.
Vi dico solo che é stato un successo!
Fingerfood da spalmare su crostini di pane o antipasto servito in formine individuali, decidete voi.
 Sicuramente qualcuno ha già inventato questa ricetta, ma se così non fosse dovrei brevettarla :-)



Ingredienti per 2-3 persone:

70/-80 circa gr. di porcini freschi o congelati
1 dl di panna
1 dl di latte
1 uovo
2 cucchiai rasi di grana padano grattugiato
sale e pepe

zucchero di canna per la crosta caramellata

Esecuzione:

Riscalda il forno a 150°.
Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola, aggiusta di sale e pepe e passali al mixer ad immersione fino ad ottenere una crema dalla consistenza spumosa e non troppo densa (io ho messo i funghi a crudo ma se vuoi puoi spadellarli, con un po di olio extravergine d'oliva o una noce di burro per 5-6 minuti prima di unirli agli altri ingredienti e passarli al mixer). 

Versa la crema in uno stampo da crème brûlée di 20 cm. ø (o due/tre stampini individuali, dipende dalla grandezza dello stampino, tieni conto che non deve avere i bordi troppo alti altrimenti non viene bene).
Cuoci in forno a 150° per 25 minuti, attenta che non scurisca troppo.

Nel frattempo riduci in polvere lo zucchero di canna in un tritatutto o, meglio, nel mixer (otterrai uno zucchero a velo di canna).

Sforna la crème brûlée. 
Sistema il forno su modalitá grill e alzalo a 230° (quasi il massimo).
Spolvera la crème Brûlée con lo zucchero a velo di canna e passala per 1-2 minuti sotto al grill, attenta che la crosticina caramellata fa presto a formarsi. 
Sforna e servi subito.






6 commenti:

  1. Questo è stato davvero il periodo dei funghi, complice l'abbondanza di pioggia.
    E il tuo crème brulée esalta al massimo tutti i profumi e i sapori.
    Da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicol!
      Guarda noi ne abbiamo trovati ma non tantissimi... per fortuna la stagione é appena iniziata! Speriamo bene dai!
      Un bacione

      Elimina
  2. I never would have thought of making a savoury Crème brûlée. All I have are Puffballs at the moment and they have to be peeled. Not worth the effort for the taste.
    I have made a note of this and will make it when I get to my sisters on the 15th. Thank you.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh thanks Adrian! You know that I never hear about Puffballs? But they sounds very funny cause the Puffy do you remember them?I think I know maybe what kind of pore mushrooms Pufballs are, There is a kind that taste not so good and it must be pelled... I take up only the porcine...
      Adrian i wish you a wonderful time with your sisters

      Elimina
  3. Fantastica è dir poco, ma tu sei veramente brava e innovativa in cucina, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela! Se hai l'occasione provala é strepitosa!
      Un bacio

      Elimina