Terrina di chèvre { Savoir vivre }

19.9.14


Savoir vivre!
Location: sud della Francia, regione appenninica del Var. Due mère robuste, probabilmente normanne, un cameriere magrissimo, un po' troppo scattante, probabilmente corso. Una pergola all'ombra di gelsomino e buganvillea. Una terrina di chevrè, una baguette appena portata dal panettiere (Ebbene si! Sottobraccio! Ne aveva una fascina intera. Non é leggenda metropolitana!), olive verdi e vino rosé tipico della costa. Le due mère che stanno perennemente alla cassa facendo i conti. ... io e la mia dolce metá ci guardiamo negli occhi e, senza parlare ci capiamo al volo: ma quanto é buona questa terrina? Taaanto buona che, quasi quasi ... vado a chiedere alle due mère come l'hanno fatta!


Ingredienti per uno stampo da terrina di

400 gr. di formaggio fresco di capra
150 gr. di mascarpone o formaggio bianco spalmabile
1 dl. di panna
10 gr. di gelatina in fogli
2 cucchiaini d'olio d'oliva
sale e pepe

Esecuzione:

Fai ammollare la gelatina un un recipente con dell'acqua fredda per 5-6 minuti.
Scalda la panna in un pentolino senza farla bollire. Strizza la gelatina e falla sciogliere nella panna calda.
Con la frusta elettrica frulla il formaggio di capra con il mascarpone, aggiungi l'olio d'oliva e aggiusta di sale e pepe.
Unisci la panna e la gelatina e frulla ancora per 2 minuti.

Rivesti lo stampo da terrina con la pellicola trasparente (non saltare questo passaggio altrimenti poi fai fatica a togliere la terrina dallo stampo) e versaci il composto.
Metti in frigorifero per almeno 3 ore.

Togli la terrina dallo stampo e porzionala a fette. Ottima servita i fichi caramellati fatti qui, con una salsina delicata al pomodoro e/o con dei filetti di peperone e tapenade.

Nessun commento:

Posta un commento