Risotto al Chianti {radicchio rosso e mele di Valdichiana}

2.12.14

Il rosso e il rosso!
Sottotitolo:
i piatti nati dall'unione di sapori custoditi nell'io.
Vi siete mai chieste perché in cucina facciamo certi abbinamenti? Il piatto, come un opera d'arte, non nasce mai dal nulla.  L'ispirazione arriva da una sensazione che abbiamo già, spesso senza saperlo, dentro di noi, e che, in qualche modo, viene fuori.
La cucina é un rapporto intimo con noi stessi e io adoro tutto ciò!
...inizio dicembre, un caminetto costruito nella parete esterna della casa, sapete quelli che hanno le case di montagna? Ecco. Tre amici alle prese con fiammiferi e diavolina, un fuoco, ceppi di legna che ardono, una griglia appoggiata sopra che aspetta, senza fretta che la legna si trasformi in rossa brace, a lato la famosa padella bucherellata piena di castagne con incisa una croce sopra. I tre amici che, tra una cosa e l'altra allungano la mano sul bordo del camino dove sono appoggiati tre bicchieri risplendenti del rosso unico del Chianti, ridendo e scherzando assaporando lentamente il buon vino. In casa, in cucina, altri tre amici alle prese con pentole, pentolino di brodo e cassetta di radicchio rosso comprata al mercato (abitudini venete acquisite)!
... le cene tra amici, le gioie della vita, le cose che restano.

Grazie Tuscanative, qui, e grazie Caccia al Territorio Blog Tour Arezzo, qui, che mi avete ispirato alla grande, questo viaggio tra i sapori e i ricordi sta facendo nascere delle ricette strepitose!



Ingredienti per 4 persone:

per il risotto
350 gr. di riso Carnaroli
400 gr. circa di radicchio rosso (di Chioggia, Treviso o Verona)
1 piccola cipolla (possibilmente rossa)
30 gr. di burro (20 gr.  + 10 gr.)
1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva
1 bicchiere di Chianti (per me il chianti di tuscanative - guarda qui)
brodo vegetale caldo (1/2 litro abbondante)
parmigiano reggiano grattugiato (per mantecare)

per le mele
2 mele di media grandezza (per me le mele della Valdichiana)
15-20 gr. di burro
2 cucchiai rasi di zucchero di canna
1 pizzico di noce moscata
1 pizzico di cannella

fleur de sel per guarnire (facoltativo)
Esecuzione:

Incomincia preparando le mele.
Lava le mele, privale del torsolo e tagliele a fette (con la buccia) di circa 1,5 / 2 cm di spessore.
Fai fondere il burro in una padella e disponi le fette di mela, spolvera con lo zucchero di canna, la cannella, la noce moscata e lascia caramellare con il coperchio e a fuoco dolce girandole ogni tanto (circa 10-15 minuti, attenta che non scuriscano troppo). 

Nel frattempo preparara il risotto.
Sbuccia e trita grossolanamente la cipolla. Lava il radicchio e taglialo a listarelle.
Fai imbiondire la cipolla in un tegame dove avrai messo 20 gr. di burro e 1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva. Aggiungi il riso e fallo tostare per 1-2 minuti. Bagna con il chianti e lascia evaporare. bagna con un filino di brodo, aggiungi il radicchio tagliato a striscioline (non aver paura non é troppo!) mescola bene e porta a cottura il riso bagnando via via con il brodo caldo (controlla i tempi di cottura sulla confezione del tuo riso). 
Quando il riso sarà cotto, togli il tegame dal fuoco, unisci 10 gr. di burro, il parmigiano reggiano grattugiato, amalgama e lascia riposare alcuni minuti col coperchio.

Servi il risotto con le fette di mela caramellata infilate in uno spiedino o appoggiate a lato e volendo con un po' di fleur de sel.





10 commenti:

  1. ma è meraviglioso e devo provarlo anch'io!!!
    Un bacione Laura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola questo é buonissimo! Te lo consiglio :-)

      Elimina
  2. Che meraviglia, un binomio fantastico!
    Complimenti come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero che é un binomio, anzi trinomio fantastico! Davvero squisito e diverso! Basta poco per dare ad un classico un gusto nuovo!
      Grazie Michela!

      Elimina
  3. Sarà sicuramente buonissimo! Ha un aspetto molto invitante :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Ciao Gloria! Si confermo é buonissimo!

      Elimina