Focaccia pugliese {con farina integrale}

9.1.15

La focaccia pugliese!
Della serie: le ricette del ComfortFood Contest e la versione rifatta da timoebasilico continua!
Oggi é la vota della focaccia di Sonia @lacasadellebriciole, che tra l'altro ha un foodblog, La casa delle briciole, guarda qui.
La focaccia pugliese é un po' come la torta di pane, ogni località, e ogni famiglia, ha la sua versione: la barese, l'altamura, la leccese ...
Quanto buone sono le ricette della tradizione? Sará per il loro sapore di genuino?
La mia ispirazione mi ha suggerito di renderla rustica sostituendo parte della farina bianca con farina integrale, perché le focacce integrali ci piacciono troppo e poi un po' di fibre non guastano mai!


Ingredienti per una teglia rotonda di cm.  30 di diametro

per l'impasto:
150 gr. di farina integrale
150 gr. di farina 00
300 gr. di farina di semola
1 patata media
25 gr. di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele (eventualmente da sostituire con 1 cucchiaino di zucchero di canna )
2 cucchiai di Olio extravergine d'oliva
400/450 ml di acqua tiepida
2 cucchiaini di sale

per farcire:
26/28 pomodorini cherry 
origano (fresco o secco)
fleur de sel (facoltativo)

per l'eventuale spennellatura:
un cucchiaio d'olio extravergine d'oliva diluito con un po' d'acqua e sale.


Esecuzione:

Lessa la patata, dopodiché passala al passapatate o schiacciala bene con una forchetta. 
In un bicchiere sciogli il lievito di birra, a pezzettini, con circa 5 o 6 cucchiai d'acqua tiepida (presi dai 400/450 ml) e con il miele. Copri il bicchiere con la pellicola trasparente e attendi che si formi il vapore.
In una capiente ciotola setaccia le tre farine, unisci la patata schiacciata, l'olio d'oliva, il lievito diluito nell'acqua e miele e inizia ad impastare. Aggiungi mano mano la restante acqua l'impasto non deve risultare solido ma piuttosto molliccio e appiccicoso. Copri la ciotola con un canovaccio. Scalda il forno a 50°, spegnilo e mettici dentro l'impasto a lievitare per 2 ore (volendo puoi fare lievitare l'impasto su un calorifero dopo aver avvolto la ciotola in un panno di lana o un maglione).
Trascorse le due ore prendi l'impasto e spianalo, con le mani, leggermente sulla spianatoia infarinata ottenendo un rettangolo e procedi con le pieghe per la perfetta alveolatura dell'impasto, guarda come si fa qui. Chiudi l'impasto a palla e lascia lievitare al caldo ancora per circa 45 minuti.

Nel frattempo lava i pomodorini e tagliali a metá, spolverali con del sale lasciali scolare in un colino.

Stendi l'impasto nella teglia ben oleata, disponi i pomodorini, facendoli penetrare leggermente nella pasta con la parte tagliata verso il basso, io li ho disposti a spirale e lascia lievitare ancora per circa 30 minuti.
Dai ancora un giro d'olio e distribiúisci alcuni fiocchi di fleur de sel oppure spennella con olio diluito con un po'd'acqua e sale e inforna a 200 per 30 minuti circa, la focaccia deve essere bella dorata.

Una volta sfornata cospargi di origano e volendo ancora un giro d'olio.












8 commenti:

  1. Oh oh oh, che bella faccia!
    Quanto è bello vedere che un'unica pietanza possa essere caratteristica di più regioni, sotto nomi diversi!
    Ce la vedo benissimo per un aperitivo

    Bacioni bellissima Laura ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È verissimo cara Luisa! Per me, pr esemio, la focaccia genovese é irrinunciabile...
      Un bacione!

      Elimina
  2. Deve essere buonissima oltre che di facile esecuzione. Devo assolutamente trovare il tempo di prepararla, magari domenica per pranzo. Puoi ti faccio sapere come è venuta ;)
    Ciao Laura, ti mando un bacio grande ♥
    Lapaolina_

    RispondiElimina
  3. Come hai ragione, le ricette della tradizione variano da città a città e da famiglia a famiglia La focaccia di casa mia, quella che si trmanda da generazione in generazione nella mia famiglia pugliese doc, è del tutto differente. Eppure mi è venuta una gran voglia di provare questa versione. Chissà come la accoglierebbe la mia famiglia ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marianna ora mi incuriosisci ...
      chissá che buona anche la tua versione!

      Elimina
  4. Cara Laura eccomi anche qui per ringraziarti con tutto il mio affetto! E' stato un fantastico contest a cui abbiamo partecipato tutti con il cuore in mano...e ora vedere la focaccia della mia nonna qui da te mi riempe di gioia, ho un ricordo indelebile che tu hai reso ancor più speciale..mi sento fortunata per questa possibilità, ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia cara grazie a te di aver partecipato con tanto entusiasmo cara :-)
      Un bacione!

      Elimina