Torcinelli futuristi {cotti al forno}

12.1.15


I torcinelli!
Le ricette vincitrici del ComfortFoodContest interpretate da timoebasilico.
I torcinelli di @_serenat in versione futurista e light! 
L'impasto é praticamente uguale ma anziché fritti questi sono cotti al forno. 
Certo i torcinelli fritti della nonna di Serena sono sicuramente più buoni, ma visto che vogliamo tutti restare il più light possibile e visto che non amo friggere perché non provare a cuocerli nel forno?
Certo, hanno bisogno di qualcosa di dolce alla fine perché nell'impasto non c'é traccia né di zucchero né di burro e così, come la piccola Serena che nei suoi ricordi, appena la nonna finiva di friggerli lei li tuffava ancora caldi nello zucchero, io li ho decorati con glasse colorate e cioccolato fuso.
Che dite ce la segnamo per carnevale?


Ingredienti per corca 15-18 torcinelli:

per l'impasto
400 gr. di patate (gialle e farinose)
350 gr. di farina
1 uovo
1 limone bio (la scorza grattugiata) 
70 ml di latte tiepido
25 gr. di lievito di birra fresco (1 cubetto) 
se l'impasto risulta troppo duro ti servitá un po' di vino bianco (io ho usato la grappa) 
uvetta (facoltativa, io non l'ho messa)
semi di anice tostati e schiacciati (facoltativi, io ho usato cardamomo) 


per l'eventuale decorazione
per le glasse colorate
zucchero a velo (1 cucchiaio abbondante per ogni colore)
acqua (1 cucchiaino raso per ogni colore)
colorante alimentare (1 goccia per ogni colore)
inoltre
cioccolato fondente fuso a bagno maria
zucchero a velo

inoltre ti servirá una siringa per dolci o una sac a poche dal beccuccio piccolissimo (puoi usare anche un sacchettino di plastica)

Esecuzione:

Inizia lessando le patate (io le ho lessate senza buccia e tagliate a pezzi in modo da accelerare i tempi). Una volta lessate le patate schiacciale con una forchetta o passale allo schiaccia patate e lasciale intiepidire.
Se aggiungi voi mettere l'uvetta falla prima rinvenire in acqua strizzandola al momento di unirla all'impasto.
Sciogli il lievito di birra, a pezzettini, nel latte intiepidito.
In una ciotola capiente unisci le patate schiacciate, la farina il lievito diluito, la scorza grattugiata del limone inizia ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Infine aggiungi, eventualmente, le uvette e i semi di anice. Se l'impasto risulta troppo duro aggiungi 1 cucchiaio di vino bianco o della grappa. Copri con un panno e lascia lievitare per 2 ore in un posto caldo.

Scalda il forno a 200°.

Dopo la lievitazione metti l'impasto nella sac a poche, togli il beccuccio e, sulla placca del forno rivestita di carta da forno forma dei bastoncini di circa 8 cm di lunghezza.

Prima di infornarli, abbassa il forno a 180° e cuoci per circa 30 minuti.

Intanto, se decidi di glassarli, prepara le varie glasse colorate.
Per ogni colore diluisci, con una piccola frusta, lo zucchero a velo con l'acqua ed il colorante alimentare.
Fai fondere a bagnomaria il cioccolato fondente.

Una volta cotti i turcinell (ti consiglio di fare la prova stecchino) sfornali e lasciali raffreddare.

Prima di glassarli spolvera leggermente con dello zucchero a velo e poi procedi inserendo le glasse, una alla volta,  nella sach a poche (o siringa per dolci) appliccando un beccuccio dal foro piccolissimo. Disponi i torcinelli uno a fianco all'altro e fai cadere a filo la glassa con movimenti a zig-zag. Finita una glassa colorata, sciacqua la sach a poche, procedi con il colore successivo e così via. Ripeti la stessa operazione con il cioccolato fuso.

Naturalmente se vuoi i torcinelli originali, usa lo stesso impasto e friggili in caldo ma non bollente, devono friggere lentamente altrimenti resteranno crudi all'interno. Una volta fritti rotolali nello zucchero semolato.







Nessun commento:

Posta un commento