Petit sablés {poisson d'avril)

30.3.15

Aprile dolce dormire, mese di rinascita, di alberi fioriti, di picnic, di scarpe da tennis, di t-shirt bianche e blu e di ... pesci! Ultimamente mi sta piacendo tutto quello che é a forma di pesce dite che é grave? Così, visto il periodo, ve li propongo in versione culinaria e dolce. Dopo la torta Poisson BonBon fatta qui, arrivano i pesciolini sablés! Un branco di irresistibili sablés che, fidatevi, rendono allegra e originale la tavola e vorranno tuffarsi nel vostro cappuccino mattutino!

Quando ho visto questa ricetta su Elle à table mars/avril (edizione francese) me ne sono innamorata, sapete che sono un tipo originale :-) ... devo anche confessare di non aver cercato nemmeno tentato di cercare tagliabiscotti a forma di pesce, volevo mettere in gioco la creatività. Ho ricavato così due tipi di sagome.
Su del cartoncino (non troppo spesso) ho disegnato due forme di pesci stilizzate facendo semplicemente due semicerchi incrociati, usando un piattino da caffè (per il pesce più allungato) e un bicchierino (per il pesce più panciuto) disegnato facilmente la coda e ritagliato le sagome che ho appoggiato poi sulla pasta sablé stesa col matterello a e inciso attorno con un coltellino. È stato semplice, divertente e soddisfacente, immagino che questa cosa affascinerà i bambini che vedranno i loro disegnini diventare dei buonissimi biscotti.



Ingredienti per circa 30 biscotti:

240 gr. di farina
40 gr. di farina di mandorle 
180 gr. di burro (ammorbidito a temperatura ambiente)
75 gr. di zucchero
1 tuorlo
1 pizzichino di sale
1 bustina di vanillina o la scorza grattugiata di 2 limoni bio (scegli uno o l'altro)

Esecuzione:

Con le fruste elettriche e a bassa velocità, lavora il burro con lo zucchero ed il sale fino a che diventa bianco e spumoso. Unisci il rosso d'uovo e la vaniglia (o la scorza di limone) e amalgama bene. Seteccia la farina con la farina di mandorle e aggiungile al composto un po' per volta. Non impastare a lungo ma assicurati che gli ingredienti siano tutti amalgamati bene tra loro. Forma una palla, avvolgila nella pellicola trasparente e metti a riposare in frigo per 30 minuti circa.

Accendi il forno a 170°.

Stendi la pasta sul piano di lavoro ben infarinato a 3 mm circa di spessore. Intaglia i biscotti con un taglia biscotti o con una sagoma in cartone (vedi come fare nel testo del post) per fare l'occhio del pesce ho praticato un forellino nella sagoma di pasta,  poi con piccoli movimenti circolari ho allargato il foro alla grandezza desiderata. Disponi i biscotti sulla placca rivestita di carta da forno e informa per 12-14 minuti. Non cuocerli troppo. Se segui le dosi indicate dovrai fare tre infornate.

Sforna e lascia raffreddare del tutto. 

Questi pesciolini si prestano volentieri come simpatica etichetta per dei regalini pasquali da usare come segnaposto che poi i commensali si porteranno a casa come regalino. Se li servi su un vassoio decora, volendo l'occhio con un BonBon colorato tipo Smarties.







2 commenti:

  1. X i miei formine pasquali : conigli & co.

    Sono risultati molto dolci e molto friabili. C è magari qualche trucchetto x far sì che non si spezzino?

    Cmq buonissimi :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Spezzino? Li devi fare raffreddare completamente e ti assicuro che li avrai belli come quelli della foto! Non arrenderti :-)

      Elimina