Pitta con carciofi {cipollotti, olive e rucola}

9.3.15


 La primavera all'improvviso!
 Timo e basilico preferisce decisamente i carciofi primaverili a quelli invernali. La faccenda é una questione puramente di cuore. Il mio spring-carciofo-love-affair nasce in età precoce e precisamente da pasque e pasquette dove, da buona tradizione ligure la regina la torta pasqualina sia con erette che con carciofi. E poi, pesto di carciofi a crudo e pâté di carciofi , qui e qui... tagliolini ai carciofi con salmone a vaniglia e lasagne ai carciofi e prosciutto, qui e qui e e chi più ne ha più ne metta. Li mangerei in tutte le salse anche perché fanno bene, la cinarina contenuta nei carciofi é un ottimo depurante del fegato ed é la primavera il momento giusto per depurare il nostro organismo, quando dopo l'inverno siamo un po' spenti e la natura ci viene in soccorso regalandoci erbe e ortaggi pronti a depurarci ... confesso, ho fatto molte primavere dove ero drogata di succo di carciofo, amarissimo, ma efficace.



Ingredienti per 6 persone - per una tortiera di 28-30 cm. ø:

380 gr. circa di pasta per pizza lievitata (potete acquistare quella già pronta)
4 carciofi
1 mazzetto di cipollati
40 gr. di olive nere (snocciolate e tritate grossolanamente)
40 gr. di olive verdi (snocciolate e tritate grossolanamente)
1 peperoncino rosso
1-2 peperoncini  verdi (facoltativo)
1 manciata di rucola (spezzettata)
4 cucchiai di pangrattato
2 cucchiai di aceto
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale


Esecuzione:

Accendi il forno e portalo a 200°.

Pulisci i carciofi, elimenando le foglie più dure e le eventuale barbe. Scottali in acqua salata bollente, acidula con l'aceto, per 5 minuti. 
Pulisci i cipollotti, elimina la parte verde in eccesso, tagliali a pezzetti e saltali in padella con 2 cucchiai d'olio, il peperoncino ed eventualmente i peperoncini verdi tagliati a tocchetti e privati dai semi. Aggiusta di sale, unisci i carciofi ben scolati e continua la cottura per circa 10 minuti. Elimina il peperoncino ed aggiungi le olive e la rucola.

Tosta il pangrattato, in una padella, con 1 cucchiaio d'olio. 

Stendi la pasta di pane in due sfoglie rotonde (di diametro poco più grande della tortiera).
Ungi bene d'olio la tortiera e disponi la prima sfoglia e cospargi uniformemente 2 o 3 cucchiai di pangrattato tostato. Distribuisci i carciofi e copri con la seconda sfoglia arrotolando i birbi strettamente per sigillare. Cospargi la superficie con il rimanente pangrattato tostato e cuoci in forno a 200° per 30-35 minuti.

Lascia riposare la Pitta 15 minuti prima di servirla.

La ricetta é tratta da Sale&Pepe (arzo 2015), l'ho leggermente modificata secondo le mie esigenze e gusti.


4 commenti:

  1. This is one I will try. It would last me a day or two. I am going to the shops Wednesday so will see what they have to fill it with.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adrian I hope you can find the artichokes!
      Let me know about :-)

      Elimina
  2. Laura, ma che meraviglia, sono sicura che si tratta di una vera bontà!!!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! È buonissima questa Pitta, ha proprio il suo perché, il pangrattato tostato poi le conferisce una croccantezza ed un gusto unici :-)
      Un bacio!

      Elimina