Torta salata ai porri e cipolle confit {Tarte printemps}

16.3.15


È il ritorno della primavera, le piante più belle fioriscono e gli ortaggi fraternizzano nel più semplice degli involucri dando vita a torte salate, con la promessa di pic nic soleggiati, bambini che corrono sui prati, schiamazzi e giochi. Promessa di cene all'aperto con un buon calice di vino.
... come ho già detto quando ho fatto la quiche ai broccoli e salmone, guarda qui, in primavera, in casa timoebasilico si iniziano a sfornare torte salate, siete avvistate!


Ingredienti per uno stampo da crostata di 26-28 cm. ø

Per la pasta:
per questa torta salata ho usato la pasta brisée con grano saraceno fatta qui. Ma non é d'obbligo. Nel nostro ricettario trovi; sia la pasta brisée senza uovo, guarda qui, sia, per le più sofisticate, la pasta per quiche e torte salate di Christophe Felder, fatta qui. Le dosi indicate nelle ricette base di timoebasilico vanno bene, come quantità, per lo stampo di 26-28 cm. ø.
Se vai di se vai di frettissima usa un rotolo di pasta brisée già pronto.

Per la farcitura:
2 porri
4 cipolle rosse dolci (se sono grandi te ne basteranno 2)
2 cipollotti (facoltativo)
1 cucchiaio d'olio d'oliva
1 noce di burro
1 cucchiaio di zucchero di canna
3 dl. di panna freschissima (o 2 dl. di panna e 1 dl. di latte)
2 uova
60 gr. di Gruyère (grattugiato)
sale, pepe, noce moscata

Esecuzione:

Accendi il forno e portalo a 180°.
Prepara la pasta brisée:
secondo la ricetta da te scelta, rispettando i tempi di riposo.
Rivesti la tortiera con la pasta brisée , bucherellando la superfice con una forchetta. Cuoci alla cieca in forno a 180°, con i pesi di cottura per soli 10-12 minuti non di più, sforna e lascia intiepidire (per i pesi di cottura guarda il mio trucchetto qui qui, oppure disponi sulla pasta un foglio di carta forno con sopra dei fagioli secchi).

Prepara la farcitura:
sbuccia le cipolle e talgiale in quarti (o a metá se sono picocle). Scalda un cucchiaio d'olio d'oliva con una noce di burro in una padella e fai caramellizzare le cipolle, a fuoco medio per circa 8 minuti, con un cucchiaio di zucchero di canna e rigirandole ogni tanto.
Pulisci i porri, faglieli a metá nel senso della lunghezza e cuocili a vapore, o in acqua bollente per circa 8 minuti.
Sbatti le uova con la panna, il Gruyère grattugiato, aggiusta di sale e pepe e dai una spolverata di noce moscata.

Versa il composto nella tortiera rivestita di pasta brisée, disponi i porri e le cipolle caramellate (con il loro sughetto) e inforna a 180° per circa 40 minuti. Verso la fine controlla che la superfice della torta non scurisca troppo, in tal caso spostala nel ripiano più basso del forno.

Lascia intiepidire 10-15 minuti prima di servire. volendo guarnisci con dei rametti di timo.













8 commenti:

  1. Laura, tu profumi già di primavera! Qui piove, il cielo è grigio e attendiamo l'ultimo grande freddo di mercoledì. Nella speranza che poi le giornate siano belle e luminose anche qui, con la voglia di mettere via le sciarpe e tirare fuori i colori pastello e gli occhiali da sole!
    Davvero bella questa torta salata! Perfetta l'esecuzione della brisée!!

    Bisous <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luisa anche qui il tempo non é migliore, tutto grigio e umido... ma la primavera é proprio dietro l'angolo, non vedo l'ora! Un bacio cara!

      Elimina
  2. Laura la primavera è la mia stagione preferita e il tuo tocco unico in questa torta salata è fantastico! Il porro e la cipolla rossa nella mia spesa non mancano mai, la farò sicuramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sonia!
      Questa torta salata fa primavera già da quando metti gli ingredienti sul tavolo della cucina :-)
      Un bacio cara

      Elimina
  3. Tra le foto e la torta si sente davvero profumo di primavera anche se poi guardando fuori dalla finestra vedo un grigio che non promette nulla di buono!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Mila é arrivato anche sole ora!
      Un bacione

      Elimina
  4. Adoro le torte saltate e questa sembra uno spettacolo! Che voglia di primavera mi hai messo... Io quoto la versione pasta brisée al grano saraceno, mi pare che dia un bel tocco rustico. Corro a vedere la preparazione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, il tocco rustico piace molto anche a noi in effetti :-)
      Buona torta salata e un abbraccio!

      Elimina