Pasta frolla agli amaretti {per crostate}

15.5.15

I miei dolci preferiti sanno di pasta frolla. Crostate, crostate e ancora crostate. Sará che ho dei ricordi troppo belli legati alle crostate? Sarà che, bene o male, non bisogna stare in cucina troppo tempo? Sará che sono perfette in tutte le stagioni? Sará che si sprigiona dal forno quel sapore così benefico per lo spirito che solo una crostata sa darti? Sará anche che, dobbiamo pur usare le alzatine che ci piacciono tanto e che ci sono costate un capitale no? ... le crostate sull'alzatina hanno sempre il loro perché!
Potrei andare avanti per ore, potrei dirvi che quando ero ragazzina, amavo, ad Asiago, andare nel bosco dietro casa, con i nostri cani, raccogliere mirtilli e more, e una volta a casa prendere dal frigo la pasta frolla fatta prima e preparare una crostatina semplicissima per i miei.
Questo é uno dei ricordi più belli della mia vita, uno dei momenti in cui la vita era meravigliosa ovunque tu ti girassi  guardarla.

Vi lascio, nelle ricette base, la mia pasta frolla agli amaretti, fatene buon uso.


Ingredienti per uno stampo da crostata (dai 22 ai 24 cm. ø) o per 6/7 stampini da crostatine (ø 12 cm.) 

150 gr. di farina
60 gr. di amaretti
60 gr. di zucchero
90 gr. di burro (freddo)
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 uovo
1 pizzichino di sale
una punta di coltello di cannella in polvere (facoltativa)

Esecuzione:

Trita finissimi gli amaretti al mixer fino ad ottenere quasi una farina.
Mescola gli ingredienti secchi: farina, farina di amaretti, zucchero, sale e lievito ed eventualmente la cannella.
Aggiungi il burro tagliato pezzetti e, con i polpastrelli, inizia a sbiciolarlo e amalgamarlo agli ingredienti secchi, ottenendo un impasto sabbioso. Aggiungi l'uovo e impasta velocemente. Se necessario per renderel'impasto più morbido aggiungi alcune gocce d'acqua. 

Lascia riposare in frigo almeno 20-30 minuti e, prima di stendere la pasta con il matterello lasciala fuori dal frigo 10 minuti.

Stendi la pasta e fodera lo stampo da crostata o gli stampini individuali. 
Dopo aver farcito la crostata secondo la tua ricetta, cuoci in forno a 180° per 30 minuti.

Questa frolla é ideale per esaltare il gusto a marmellate fatte in casa (come quella che ho usato io per le crostate della foto, regalatami dalla mia amica Angela), o per rendere grazie a della frutta speciale, o semplicemente per dei biscottini.

6 commenti:

  1. Dev essere deliziosa! Proverò!

    RispondiElimina
  2. Anche io ho un debole per le crostate. Da fare, da mangiare, da regalare, da ricordare... Sanno di casa, di infanzia, di momenti felici.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, come darti torto? Sono le torte delle nostre merende :-)
      un abbraccio cara

      Elimina
  3. Proverò la tua ricetta come base x dei biscotti ripieni con la marmellata....incrocio le dita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana, dieresi che sarebbe ottima!
      Un abbraccio

      Elimina