Tartellette speziate alle susine {loving purple}

31.7.15


... e niente, succede che poi vai a trovare degli amici che ti portano in un angolo del loro giardino e ti ritrovi sotto un albero carico di susine, le foglie dai mille verdi, il grigio macchiato dei rami, le sfumature infinite di porpora dei frutti. Lo sguardo passa dalla bellezza esterna e va direttamente al cuore e dentro senti un brivido, rivivi velocemente situazioni della tua vita e pensi che... si, la natura é quella cosa che fa da tramite tra noi e la nostra parte più bella.


Ingredienti per 6-8 tartellette

per le tartellette
100 gr. di farina 00
100 gr. di farina di castagne (in mancanza, puoi sostituire con farina integrale)
125 gr. di burro (freddo a pezzetti)
50 gr. di zucchero
1/2 cucchiaino di spezie per pain d'épice (miscela composta da: cannella, zenzero, noce moscata e chiodo di garofano, se non hai le spezie per pain d'épice già pronte, metti una punta di coltello - non di più - per ciascuna delle spezie indicate e 2 chiodi di garofano interi che toglierai quando stendi la pasta )
1 pizzichino di sale
2 tuorli
4 cucchiai d'acqua

per la frutta
400 gr. di susine (piccole o grandi - peso con il nocciolo)
1 cucchiaio di zucchero

per decorare (facoltativo)
alcuni mirtilli neri
1 cucchiaio di scaglie di mandorle (leggermente tostate in un padellino senza aggiunta di grassi)

Esecuzione:

Unisci in una capiente ciotola: la farina, il burro, lo zucchero, le spezie e il sale. Lavora con i polpastrelli fino ad ottenere un impasto sabbioso. Aggiungi i tuorli e l'acqua e lavora velocemente fino ad ottenere una palla. Se necessario aggiungi un po' di farina per staccarla bene dal recipiente e avvolgila nella pellicola trasparente. Mettila in frigo per un oretta oppure in congelatore per 6-7 minuti.
Accendi il forno e portalo alla temperatira di 180°.

Togli il nocciolo alle prugne e tagliale a metá se sono piccole o in quarti se sono medie, mettile in una ciotola, unisci i mirtilli e mescola con un cucchiaio.

Trascorso il tempo di riposo stendi la pasta a circa 1/2 cm. di spessore e ricava con un coppapasta o un pittino 6 dischi.

Disponi la frutta al centro di ciascun disco di pasta e ripiega i bordi verso l'interno (come si fa per la classica galette, guarda qui).






















Dai una spolverata di zucchero e cuoci a 180° per circa 30 minuti.
Sforna, lascia raffreddare ed eventualmente guarnisci con scaglie di mandorle leggermente tostate  e mirtilli freschi.

Per un risultato ottimale ti consiglio di mettere le tartellette crude per almeno 15-20 minuti in freezer e infornarle subito dopo, in questo modo manterranno perfettamente la forma.

  • ... ricette simili
  • galette alle ciliegie e mandorle, qui  






4 commenti:

  1. Favolose... aspetto le prugne del frutteto e le provo... smack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le prugne del frutteto sono quelle ideali! Una fortuna averle :-)
      Ti abbraccio!

      Elimina
  2. Pensa che sono una fanatica delle spezie e questo mix mi mancava! Su queste tartellette ci vedo già una bella pallina di gelato fiordilatte :P... E' sempre un piacere seguirti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra :-) é una miscela ottima, io ne faccio sempre scorta quando vado in Francia perché in Italia si trova raramente, ma come vedi si puó fare anche da soli! A me piace moltissimo anche perché a differenza di quello che si puó credere, é molto delicata :-)
      Un bacio!

      Elimina