Antipasto ispirazione Kazimir Malevich {Art and Food}

1.9.15

Oggi parte la nuova rubrica pensata per voi: Art and Food!
Interpreteró opere di grandi artisti attraverso il cibo, ma non solo. Vi faró conoscere i piatti del cuore dei maestri più amati, portandovi nelle loro cucine.
Scoprire il meraviglioso mondo dell'arte e l'intimo mondo degli artisti attraverso il cibo é un progetto che ho in cantiere da parecchio tempo e che mi sta particolarmente a cuore.
Per l'opening ho deciso di riprendere il pezzo uscito l'anno scorso, guarda qui e qui, in collaborazione con Soup Opera, dedicato a Kazimir Malevich pittore delle avanguardie russe e pioniere dell'astrattismo geometrico, aggiungendo questa ricetta inedita che interpreta, in chiave food, il suprematismo. La semplificazione geometrica e la supremazia assoluta della sensibilità plastica anche nelle forme e come media il cibo stesso.

Nella foto sotto le ricette che avevamo fatto nel post di cui vi ho parlato sopra:
-  io ho fatto la yogurt cake alla frutta, gelatina e panna cotta - (Suprematism) vedi la ricetta qui
- Soup Opera ha fatto il riso venere al profumo di vodka con totani al limone (quadrato nero su quadrato bianco - e viceversa) vedi la ricetta qui.





Ingredienti per 5-6 persone:

1 terrina di chèvre, vedi la ricetta e l'esecuzione qui (puoi usare anche del di formaggio magro tagliato a fette)
1 grande peperone giallo
1 grande peperone rosso
pasta frolla basic alla cannella (vedi ricetta ed esecuzione qui)
dei fili di erba cipollina
*riduzione di aceto balsamico
fleur de sel

Esecuzione

per la forma geometrica rettangolare basica bianca:
prepara la terrina di chèvre (ingredienti ed esecuzione qui) oppure usa delle fette di formaggio bianco, puoi usare anche formaggio stagionato, importante é che sia a pasta compatta. Calcola due fettine per persona.

per le forme geometriche di frolla alla cannella:
prepara la frolla alla cannella (ingredienti ed esecuzione qui)
stendi la frolla alla cannella con il matterello allo spessore di 3 o 4 mm. e intaglia dei dischi (uno per piatto) e delle forme geometriche quadrate di dimensioni più piccole (circa tre per piatto), fai riferimento alla foto. Cuoci in forno a 180° per circa 12-15 minuti, come fossero dei biscotti.

per le forme geometriche di peperone:
sbuccia e leva i semi dai peperoni e intaglia delle forme geometriche quadrate e rettangolari, calcola circa 4 per piatto )
- per sbucciare il peperone ci sono vari metodi, 
alcuni fastidiosi come scottarlo sulla fiamma, o nel forno. Io consiglio di pulirlo, talgiarlo a metá per il lungo, eliminare i semi e la parte bianca, e di tuffarlo in acqua bollente, acidulata con aceto, per alcuni minuti, oppure di passarlo al microonde, per 2 minuti, alla massima potenza e, in tutti e due i metodi, chiudere successivamente il peperone in un sacchetto di carta e sbatocchiarlo per fare cadere la buccia - 

*per la riduzione di aceto balsamico
puoi acquistarla già pronta oppure prepararla da te in questo modo: scalda in un pentolino circa 8 cucchiai di aceto balsamico, aggiungi delle spezie come chiodo di garofano, cannella in stecca e ginepro. Quando l'aceto sarà caldo aggiungi un cucchiaio di miele e fai sbollire dolcemente per un minuto o fino a che si sarà addensato. 

componi il piatto disponendo le forme seguendo la foto e decorando con uno o due fili di erba cipollina. Alla fine sporca il piatto, sempre eseguendo forme geometriche, con la riduzione di aceto balsamico, per fare questo usa un pennello da cucina e fai cadere a caso qualche scaglia di fleur de sel.











Nessun commento:

Posta un commento