Marmellata alla frutta e semi di chia {no sugar baby!}

15.9.15

...sarà che mia mamma, sempre attenta alla nostra alimentazione (e alla sua dieta), usava la pectina di frutta per dimezzare lo zucchero nelle marmellate homemade che, immancabilmente, preparando questa marmellata innovativa non ho potuto non pensare a lei. La marmellata alla frutta e semi di chia batte tutti in fatto di dieta, infatti il gel sprigionato sai semi permette la solidificazione della marmellata senza usare zucchero o altro. Si prepara in circa 15 minuti ed é veramente buona. Certo non é una marmellata classica ma,  per quelli che: pane, marmellata, un caffè e via, é ottima. Va beh lo confesso io la amo perché, oltre che ad essere ricca di calcio ed omega3, é dietetica. Si, ho deciso! Devo fornire di chia anche mia mamma perché lei non molla con la sua mania del sano e naturale ma come darle torto? Anzi grazie mamma per avermi inculcato l'importanza del mangiare sano, perché, chi rispetta il proprio corpo con l'andar del tempo lo si nota. E grazie anche a Salba Chia che mi permette di avere la chia bianca selezionata e biologica con un semplice click. Ricorda che se usufruisci dei cupon, creati per le lettrici e lettori di timoebasilico.com, avrai un ulteriore sconto su salbachia.it al momento del tuo acquisto: 

- Le dosi degli ingredienti possono variare a seconda della quantità di marmellata che vuoi preparare. Io uso sempre le dosi indicate in questa ricetta che si riferiscono ad un vasetto, perché un vasetto mi dura circa una settimana, che é il periodo di conservazione di questa marmellata non essendoci lo zucchero. 
- puoi usare qualsiasi tipo di frutta, e abbinarci ingredienti jolly, come piace chiamarli a me, per profumarla e aromatizzarla (non esagerare con la quantità ne basta un pizzico per le spezie e alcune foglioline per le erbe aromatiche), alcuni abbinamenti che ti suggerisco: 
  • fragole e vaniglia + menta
  • lamponi e menta
  • prugne e cannella
  • albicocche e rum (l'alcol nella breve cottura evapora)
  • pesche e lavanda
  • fichi e menta
  • arancia e zenzero
  • mela o pera e canella + zenzero
  • pera e cardamomo
Ingredienti base per un vasetto:

350/400 gr. di polpa frutta (la frutta con buccia e nocciolo va sbucciata e denocciolata)

1 cucchiaio di semi di chia (per me la chia bianca si Salba Chia)

circa 1/2 bicchiere d'acqua (la dose d'acqua puó variare a seconda della frutta usata, se la frutta é molto acquosa ti servirà meno acqua e viceversa) 

sciroppo d'acero, di agave o miele per dolcificare (la dose del dolcificante usato varia a seconda della dolcezza della frutta e del tuo gusto personale, io consiglio un cucchiaio)

eventualemtne le spezie e/o le erbe aromatiche

In questa ricetta ho usato:
400 gr. di fragole
1 cucchiaio scarso di semi di chia bianca
1/2 bicchiere d'acqua
1 cucchiaino di zucchero vanillinato e 3 foglioline di menta (facoltativo)

Esecuzione:

lava e la frutta, tagliala a pezzetti e mettila nel frullatore (oppure usa il mixer ad immersione)
aggiungi i semi di chia e l'acqua, e aziona il mixer fino ad ottenere una consistenza omogenea.
Versa il un pentolino, aggiungi eventualmente le spezie e le foglioline aromatiche e porta a leggero bollore, fai sbollire dolcemente e  per 10 minuti. Aggiungi infine il miele o il dolcificante che hai scelto e mischia per incorporalo alla marmellata. Versa in un vasetto sterilizzato e chiudi ermeticamente. Capovolgi il vasetto fino a completo raffreddamento. La marmellata ai semi di chia si mantiene in frigo per circa 6 giorni.

Consumala sul pane, sulle fette biscottate o sui crackers integrali ai semi (vedi ricette sotto). 
È ottima per farcire le tue crostate, usala come una normale marmellata.


Altre ricette che puoi fare con i semi di chia:











2 commenti:

  1. Ma è possibile conservare questo tipo di marmellata con il classico sistema del sottovuoto?

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    ... sinceramente non ho mai provato e non lo farei, mi hanno detto e ho anche letto che va consumata entro una settimana :-)

    RispondiElimina