Spaghetti al vino rosso {aglio olio e peperoncino in rosso}

4.9.15

Sottotitolo:
the midnight spaghetti in red (l'allusione alla donna in rosso non é casuale).
Mentre cuoce prepari il condimento e poi finisci la cottura in padella! 
...ebbene si, i famosi Red Wine Spaghetti, altro non sono che degli spaghetti risottati con vino rosso.
Io adoro gli spaghetti di mezzanotte con tutto quello che comportano, dal cercare parcheggio sotto casa, salire piano  le scale, chiudere la porta, guardarsi negli occhi e scoppiare a ridere. Ricordare la serata appena trascorsa e non avere voglia di dormire. Domani é sabato e chi se ne frega? Ma si dai ci facciamo una pasta? In questo siamo specialisti. Si filosofeggia in questi momenti di incredibile leggerezza dell'essere e di notte si fa mattina.
Vi confesso una cosa: a Timo e basilico piace il the day after effect, non lo avreste mai detto vero?vedere la tavola vissuta, dalla nottata trascorsa in compagnia di amici. 

Bene se tutto questo piace anche a voi la prossima volta provate in alternativa alla "aglio e olio" questi spaghetti al vino rosso e mi ringrazierete. Intendiamoci, non é che dovete a tutti i costi aspettare mezzanotte, la potete fare anche a pranzo o a cena!


Ingredienti indicativi per due persone:

200 gr. di spaghetti
1/2 litro di vino rosso (scegli un vino amabile tipo il Lambrusco o il Sangiovese)
1 spicchio d'aglio
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 peperoncino rosso secco 

per ultimare:
1 noce di burro (facoltativo)
foglioline di basilico o origano fresco (facoltativo)
formaggio grattugiato (pecorino o grana)
pepe

Cuoci gli spaghetti in acqua salata bollente per metá del tempo indicato + 2 minuti.
Nel frattempo scalda in una capiente padella, a fuoco medio l'olio, lo spicchio d'aglio con la buccia  e leggermente schiacciato, e il peperoncino tritato (usa una padella  capiente perché, oltre che al vino, dovrà contenere poi anche gli spaghetti). Versa Il vino rosso nella padella e alza il fuoco portando a bollore. 
Prelava gli spaghetti dall'acqua di cottura con il forchettone e mettili nella padella assieme al vino (non buttare via l'acqua di cottura perché, probabilmente, te ne servirà qualche mestolono per portaere a cottura la pasta). 
Continaua a rimestare con un cucchiaio di legno gli spaghetti, risottandoli, fino a quando saranno cotti del tutto, vedrai come gli spaghetti assorbiranno il vino e prenderanno un bellissimo colore rosso-viola (il tempo di cottura con questa tecnica si allunga un pochino, quando gli spaghetti ti sembrano cotti assaggia).  Se, in cottura, il vino dovesse asciugarsi del tutto prima che gli spaghetti siano cotti, aggiungi un po' d'acqua di cottura della pasta che avevi tenuto da parte. 

A fine cottura aggiungi, volendo, una noce di burro ed eventualmente delle foglie di basilico e dai una bella macinata di pepe. Ogni commensale aggiungerà a piacere del formaggio grattugiato (pecorino o grana padano)


Sul web girano anche ricette dove la pasta non viene scottata prima ed é cotta direttamente nel vino,  a mio parere questa versione troppo caramellosa, e ho optato per un interpretazione più italiana ispirandomi qui.

2 commenti:

  1. Bellissima idea Laura, devo assolutamente provarli!
    Un bacio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola!
      Se li provi vedrai che diventeranno un must!
      Un bacio

      Elimina