Briochine all'uva {in vasetto}

8.10.15

Un altra ricetta autunnale e particolare, adatta per una colazione tardiva domenicale o per una merenda dove si vuole dimostrare il nostro affetto agli ospiti con tante piccole attenzioni.

La nostra ricetta é pubblicata anche su cake.corrire.it del Corriere della Sera con il quale ho il piacere di collaborare come autrice, poi trovarmi qui. L'articolo é uscito il 25 settembre 2015 e lo trovi qui.



Ingredienti per 4-5 vasetti o cocottine (resistenti al forno)

per la pasta brioches:
300 gr. di farina
15 gr. di lievito di birra fresco (o 7 gr. di lievito di birra in polvere)
3 cucchiai di zucchero
1 dl di latte (tiepido)
1 cucchiaino raso di sale
1 uovo
80 gr. di burro (morbido e a pezzetti)

per l’uva:
300 gr. di uva (mista, bianca e nera, possibilmente senza semi)
1 bustina di zucchero vanillinato (circa 12 gr.)
1 cucchiaio raso di zucchero

per guarnire:
zucchero a velo
qualche acino d’uva
  
Esecuzione

Diluisci, in un bicchiere, il lievito nel latte. Copri e lascia riposare per 10 minuti.
Disponi, in una terrina, la farina a fontana e aggiungi, al centro, lo zucchero ed il lievito diluito nel latte e lavora fino ad ottenere un impasto morbido. Copri e lascia riposare per 30 minuti. Trascorso questo tempo, unisci all’impasto il sale, l’uovo e il burro morbido. Impasta fino ad amalgamare tutti gli ingredienti quindi copri la terrina con un canovaccio e lascia lievitare per un ora circa.
Trascorso questo tempo accendi il forno e portalo a 220°.
Lava l’uva e taglia gli acini in due nel senso della lunghezza. Elimina con un coltellino gli eventuali semi. Unisci in una ciotola: l’uva, lo zucchero e lo zucchero vanillinato.
Distribuisci uniformemente l’uva sul fondo dei vasetti. Prendi l’impasto di pan brioches e forma una pallina per vasetto. Colloca ogni pallina in ogni vasetto, sopra l’uva.
Cuoci in forno a 220° per 20-25 minuti.
Sforna, lascia intiepidire e spolvera con lo zucchero a velo. Volendo guarnisci i vasetti con degli acici d’uva.
Gusta queste originali briochine tiepide.


Nessun commento:

Posta un commento