Gnocchetti di zucca, ricotta {e farina di castagne}

28.10.15


... e fu cosí che Autunno portó le zucche e le castagne, Halloween portó mistero e magia.
... Animoinfantile, incantato dai colori e dalle forme di Autunno, e trasportato dall'atmosfera di Halloween, fece il resto.

E zucca sia!
Devo dire la verità, ho cominciato a sentire la magia della notte del 31 ottobre molto tardi, verso i 20 anni. Mi ero trasferita da poco a Vienna dove, all'epoca, questa ricorrenza era molto più sentita che in Italia, a differenza di adesso che si festeggia alla grande.
Prima di allora per me era festa il primo novembre: fiera di Ognissanti e gite fuori porta con i miei, che non hanno mai amato andare al cimitero proprio quel giorno. Il mio ricordo infantile di questo periodo é comunque legato a colori caldi, calci a montagne di foglie secche e una giacca in panno di lana color caffè!
... adoravo quando splendeva il sole, il giorno dei morti.


Due parole sulla ricetta:
questi gnocchetti di zucca e castagne risultano leggeri al palato per via della ricotta che li rende morbidi e assolutamente non gommosi. Non vanno modellati con le mani, come nella versione classica, ma ci si aiuta con la sac a poche o con due cucchiaini facendoli scivolare, a uno a uno, direttamente nell'acqua bollente. Relativamente veloce da preparare é un piatto adatto a tutto il periodo autunnale. Vista la ricorrenza ho pensato di servirli in una zucca Hokkaido svuotata dai semi e abbrustolita in forno, in modo da poter mangiarne, volendo anche la polpa interna gustandola assieme ai gnocchetti, che ho condito con semplice burro e salvia e una spolverata di pecorino grattugiato.
Ho provato anche la variante gratinata al forno, molto semplice, che dá quel tocco in più.


Ingredienti per 4 persone:

450 gr. di polpa di zucca ( per me butternut, ma puoi usare anche la mantovana)
250 gr. di ricotta
150 gr. di farina 00
100 gr. di farina di castagne
90-100 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
1 uovo
1/2 cucchiaino di cannella
1 pizzico di noce moscata
sale

per condire
burro
salvia
pepe
pecorino grattugiato (per me non troppo stagionato)

per la presentazione (facoltativa)
4 piccole zucche Hokkaido

Esecuzione:

se vuoi presentare gli gnocchetti nella zucca Hokkaido:
Accendi il forno a 200° e copri la placca (o una larga teglia) con la carta da forno.
Taglia la calotta superiore delle zucche e, con un cucchiaio svuotatala dai semi interni. Ricopri le zucche con le rispettive calotte, disonile sulla placca e inforna per circa 30 minuti. Controlla sovente che non prendano troppo colore ed eventualmente spostale nel ripiano più basso del forno. Il tempo di cottura dipende in ogni caso dalle dimensioni delle zucche, quindi controlla la polpa ai bordi, non deve essere troppo molla ma nemmeno troppo dura.

per gli gnocchetti
taglia la polpa di zucca a pezzi e lessala in acqua bollente, ci vorranno circa 20-25 minuti (verifica se é pronta inserendo la lama di un coltello in un pezzetto di zucca), se preferisci puoi cuocerla al vapore   o al forno, anche se la cottura al forno in questo caso non é d'obbligo.
Una volta cotta, scolala su un colino e lasciala scolare per almeno 30 minuti. Trascorso questo tempo cerca di eliminare più acqua possibile e passala al mixer, ottenendo una purea.
Setaccia le due farine.
Unisci in una capiente ciotola tutti gli ingredienti: la purea di zucca, le farine, la ricotta, l'uovo, il sale e il parmigiano, la cannella e la noce moscata. Impasta bene con le mani (o con le fruste elettriche da pane) fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido, tieni presente che non é il classico impasto per gnocchi e deve essere molto morbido e un po' appiccicoso, se fosse troppo morbido aggiungi pure 1-2 cucchiai di farina 00.
Porta a bollore una pentola d'acqua salata.
Trasferisci l'impasto nella sac a poche usando un beccuccio rotondo di circa 1/1,5 -  2 cm. (io uso le sac a poche usa e getta e ho tagliato la punta senza usare il beccuccio).
Sistema bene la sac a poche con il ripieno e fai fuoriuscire un cilindro d'impasto (1/1,5 - 2 cm. di lunghezza, non farli troppo grandi perché in cottura aumentano di dimensione. ). Taglialo con la punta del coltello, con un gesto secco e deciso,  e fallo cadere direttamente nell'acqua bollente. Ripeti l'operazione (vedrai che dopo i primi due andrai velocemente), facendo cadere, uno dopo l'altro, gli gnocchetti nell'acqua bollente (se preferisci puoi tranquillamente usare due cucchiaini e formare delle piccole quenelle). Preleva gli gnocchetti con la schiumarola, mano a mano che vengono a galla e trasferiscili, sempre mano mano in una padella con burro fuso e salvia, spadella ogni tanto per non farli attaccare.
Servi gli gnocchetti come preferisci: nella zucca, in tegamini (come nella foto sotto) o nei piatti.
Spolvera con il pecorino grattugiato e, volendo metti in forno a gratinare per alcuni minuti.










  • Altre ricette saporite con la zucca:
  • Crostata salata di zucca e pecorino profumata alla salvia, qui
  • Velluata di zucca al Curry di madras {presentata nella zucca}, qui
  • Velluata di zucca amaretti, qui
  • Cake salato di riso alla zucca con burrata e mandolre, qui
  • Pesto leggero alla zucca alle erbe aromatiche e spezie, qui















Nessun commento:

Posta un commento