Di fragranze e di momenti comfort {Barocco Fiorentino}

13.11.15


In questo periodo più che mai si ha voglia di maglioni oversize, cibi comfort e momenti di atmosfera. Stiamo tutte un po' sognando lane morbide e camini accesi, ammettiamolo. Non c'é da meravigliarsi, il Natale si avvicina e con lui anche la voglia di viziarsi. Tutte le cose che ci trasmettono calore, coccole e benessere interiore, sono le benvenute.
Chiudi gli occhi, assapora la crema alla vaniglia aromatizzata al mandarino, e lasciati avvolgere dalla fragranza di una candela profumata.
Ebbene si! Oggi, vi parlo di profumi, lifestyle e smelling experience! Mio "partner in crime" é BAROCCO FIORENTINO, la linea di fragranze creata dalla storica CERERIA GRAZIANI.


 L'olfatto è il senso in assoluto più evocativo. I profumi rievocano ricordi e stimolano le nuove idee. Il profumo, come anche la musica, porta sensazione di relax, energia, serenità, a seconda della fragranza scelta.
... vi dirò di più, così come il profumo che indossiamo, nel ricordo degli altri rimane legato alla nostra persona, anche il profumo della nostra casa, resta nell'immaginario di chi ospitiamo come fosse la nostra firma.

La linea BAROCCO FIORENTINO offre QUATTRO FRAGRANZE: Concerto, Ghirlanda, Monnalisa e Florentina che sono state rivisitate dalle antiche ricette dei maestri profumieri fiorentini. L'immancabile tocco innovativo e attuale di Graziani, conferisce nuovo carattere alle stesse.
Io ho scelto la fragranza: Concerto, un mix delicato di fiori d'arancio, tuberosa, giglio e una nota di legno muschiato. 
La linea Barocco Fiorentino é disponibile nei migliori negozi di luxury canldes oppure acquistabile online QUINella linea troviamo: diffusori,  candele profumate in bicchiere, profumatori spray e sachet per armadi. I prodotti sono confezionati in raffinati sacchetti di organza dorata o in eleganti gift box oro con nastro di raso nero e contrassegnati dall'esclusivo marchio Barocco Fiorentino.

E ora entrate, accomodatevi e servitevi pure con la crema alla vaniglia profumata al mandarino che vi ho preparato, io intanto abbasso la luce, accendo la candela e vi racconto un po' la storia della Cereria Graziani, proverete, come me, quel senso di orgoglio che proviamo noi italiani quando nostri connazionali illustri portano avanti le passioni e l'intraprendenza creando marchi storici.

... era il lontano 1805, le attività commerciali andavano intensificandosi nei borghi livornesi, complici la politica democratica e i traffici portuali. In quell'anno Abramo Graziani fonda in Borgo S. Jacopo la omonima Cereria. In pochi anni la Cereria ebbe l'autorizzazione granducale ad imbiancare e trasformare in candele la cera importata dalle Indie.
Da allora l'attività si tramandó di padre in figlio. Superó le due grandi guerre e altre vicissitudini (QUI tutta la storia). Ogni generazione, fiera delle sue origini, portó innovazione e ampliamenti. Nonni, figli, nipoti e pronipoti: Abramo, Leone, Alberto, Gino, Alberto junior e Mario che, oggi, assieme alla moglie Francesca Ricci continua questo sogno italiano. 

Due parole sulla ricetta. La crema alla vaniglia profumata al mandarino é una crema semplicissima, il giusto coronamento ai tuoi meritati attimi di relax.


Ingredienti per due persone:
1/2 lt. di latte (abbondante)
120 gr. di zucchero
15 gr. di maizena
3 tuorli 
1 baccello di vaniglia
alcune fettine di scorza di mandarino bio

Esecuzione:

In un pentolino scalda il latte (senza farlo bollire) con 60 gr. di zucchero e il baccello di vaniglia e la scorza del mandarino, togli dal fuoco e lascia in infusione per alcuni minuti.
Nel frattempo, in un recipiente alto, lavora con le fruste elettriche, i restanti 60 gr. di zucchero con i tuorli e la maizena, fino a che diventano bianchi e spumosi.
Riprendi il latte, togli la scorza del mandarino e gettala. Preleva il baccello di vaniglia e talgialo a metá nel senso della lunghezza e con la lama di un coltello raschia i semini, aggiungili al latte e mescola, a mano, con una piccola frusta.
Aggiungi, piano piano, il latte profumato ai tuorli montati e diluisci bene con la frusta a mano. Trasferisci la crema nel pentolino e, sempre mescolando con la frusta, scalda fino a che compaiono le prime bollicine, cuoci per alcuni minuti a fuoco basso sempre mescolando.
Spegni il fuoco, versa nei bicchieri o coppette. è ottima se gustata tiepida.







2 commenti:

  1. Cereria Graziani è una garanzia!!
    un caro saluto
    Fiore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Fiorenza!
      Sono pienamente d'accordo con te e tu di queste cose te ne intendi lo so!
      Ti mando un bacione :-)

      Elimina