Zuppa d'orzo alla grigionese {Swiss and Tasty}

3.11.15


Le zuppe dovrebbero essere inserite nella lista dei salvavita. Niente é più confortante di una bella zuppa calda, sopratutto se il giorno prima si sono fatte le ore piccole. Almeno per me é così! ... in quelle giornate svogliate e stanche comincio a sognarmi la zuppa già alle 10.00 della mattina. Ma a prescindere da questo amo le zuppe. Sempre, estate compresa. Ma, se nella stagione calda, a fare da padrone sono le verdure, state certi che, come i colori si infiammano, d'autunno le zuppe ai cereali o fagioli reclamano il loro posto in casa timoebasilico, #maipiúsenza essenziale!

Due parole su questa ricetta. Il suo nome originale in romancio é "Suppa da Giutta" e stiamo parlando di una di quelle antiche ricette regionali dove ogni valle, come l'Engadina ha la sua variante. Assieme alla carne secca grigionese, che andrebbe usata nella ricetta, é la specialità culinaria più diffusa dei Grigioni.


Ingredienti per 5 persone circa

100 gr. di orzo perlato
50 gr. di carote (tagliate a cubetti)
40 gr. di sedano (a cubetti o fettine)
80 gr. di cipolle (tritate)
80 gr. di porro (tagliato a rondelle)
30 gr. di burro
50 gr. di bresaola (tagliata a cubetti)  - puoi sostituire con prosciutto crudo
15 gr. di farina
sale e pepe
1+1/2 litro di brodo bollente (per me vegetale)
2 dl di panna liquida fresca (facoltativo)
erba cipollina (facoltativo)

Esecuzione:

rosola nel burro le carote, il sedano, le cipolle, il porro e la bresaola. Unisci l'orzo, dopo averlo sciacquato in un colino sotto l'acqua corrente, e fallo tostare assieme agli altri ingredienti per 5 minuti. Spolvera con la farina e mescola bene. Continua a fare tostare per alcuni minuti e aggiungi il brodo bollente. Cuoci a fuoco lento per circa un ora e mezza (guarda anche i tempi di cottura del tuo orzo sulla confezione del prodotto, se cuoce in 40 minuti saranno necessari tempi più corti, ma ti consiglio, in ogni caso, di fare cuocere la zuppa almeno un oretta). Prima di servire aggiusta di sale e insaporisci con del pepe ed unisci eventualmente l'erba cipollina tagliuzzata per la nota in più di sapore e colore e la panna per un tocco più delicato

Servi la zuppa ben calda accompagnandola con delle fette di pane scuro e volendo con della salsiccia grigionese (Bündner-Beinwurst), che puoi sostituire, volendo, con dei Würstel.

Nessun commento:

Posta un commento