Crème brûlée light {ricotta e latte}

20.3.17

Eccomi qui, a grande richiesta, con la ricetta della crème brûlée light!

L'idea di provare a fare una CRÈME BRÛLÉE LIGHT è nata in modo semplice: ci piace tantissimo spesso però ci rinunciamo proprio per tutte le calorie di panna, doppia panna o mascarpone e, credetemi, quando siamo in Provenza e decidiamo di cenare in uno dei nostri ristoranti preferiti,
è difficilissimo dire di no a questo dessert, sopratutto se il cameriere te la propone con la stessa enfasi con la quale descriverebbe un opera d'arte:
"nous avons bien sûr notre crème brûlée parfumée à la lavande"!!!


L'esperimento fatto sabato scorso, che avete visto su IG Stories, è risultato felicissimo.
Ero molto scettica, lo confesso, ma una volta sfornata ho subito visto che era venuta bene. All'assaggio poi son svaniti tutti i dubbi. Buonissima!
È meno compatta della crème brûlée classica, più leggera anche al palato ma credetemi è veramente top!

Ora che ho scoperto questo trucchetto la preparerò più spesso, anche nelle versioni alla lavanda, al caffè o al caramello salato (varianti che vi spiego alla fine della ricetta) 


Se la provate fatemi sapere (#timoebasilico per condividere sui social), noi ne siamo stati entusiasti!


Ingredienti per 4 stampini individuali

3 dl di latte
200 gr. di ricotta
100 gr. di zucchero semolato
3 tuorli
1 uovo intero
1 baccello di vaniglia

inoltre zucchero di canna per la crosticina della crème brûlée

Esecuzione

Accendi il forno a 180° e imburra leggermente gli stampini.
Taglia il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza e preleva, con la lama di un coltello, i semini.
Unisci, in un pentolino, il latte e i semi di vaniglia quindi metti sul fuoco e scalda il latte fino a prima del bollore. togli dal fuoco e metti da parte.
Lavora, conce fruste elettriche: lo zucchero, i tuorli e l'uovo intero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Lavora, sempre con le fruste elettriche, la ricotta on modo da renderla cremosa, quindi aggiungila alla crema di uova. Continua a lavorare ocnle fruste aggiungendo a filo il latte alla vaniglia che nel frattempo si sarà raffreddato.
Versa negli stampini.
Cuoci a bagnomaria in forno già caldo a 180° per 45-50 minuti (l'acqua bollente che verserai nella teglia per il bagnomaria, deve arrivare a metá altezza del bordo degli  stampini.
Prima di servire spolvera con lo zucchero di canna e brucia la crema con la fiamma oppure passa brevemente sotto al grill caldissimo (in questo caso le formine vanno controllate a vista per non fare bruciare troppo lo zucchero)
  • ... se vuoi realizzare solamente due o tre monoprzioni dimezza le dosi e metti unicamente 2 tuorli.


  • ... variazioni: 
  • per la crème brûlée light aromatizzata alla lavanda: aggiungi oltre che alla vaniglia anche alcuni fiori di lavanda ad uso alimentare e filtra il latte prima di unirlo alla crema
  • per la crème brûlée light al caffè: aggiungi uno o due, a seconda del guasto, cucchiaini di caffè solubile al latte
  • per la crème brûlée light al caramello salato aggiungi semplicemente al latte uno o due cucchiaini di caramello salato avendo l'accortezza di diluirlo bene

Nessun commento:

Posta un commento