Insalata puntarelle e arance {Eat Carefully}

14.3.17

EAT CAREFULLY e una deliziosa insalatina, che ci aiuta a DEPURARE il nostro organismo!
 
Ho avuto la fortuna di avere una mamma SALUTISTA che fin da piccola, mi ha saputo insegnare un sacco di sane abitudini unendo la salute al gioco e divertimento.
 
Ricordo che, andando per prati in cerca di erbette, avevamo conosciuto un botanico, anziano e in perfetta salute. 

L'uomo, a volte, si univa a noi nelle lunghe camminate. E parlava e spiegava con un fare allegro e felice. Nulla è dovuto al caso diceva. 
  • - Perché verso la fine dell'inverno e durante la primavera i prati ci regalano preziose erbe? Semplice! - asseriva il botanico - Perché in questo periodo dell'anno il nostro corpo ha bisogno di depurarsi e la natura semplicemente ci viene in aiuto. 
Da allora, vista anche la vitalitá di quell'uomo, io adoro letteralmente le erbette primaverili e cerco tutti gli anni di fare due settimane disintossicanti mangiandone tutti i giorni. 
Tra le mie preferite: dente di leone, ortica, agretti, e puntarelle. Quest'ultime son le protagoniste dell'insalata di oggi. 

Le puntarelle altro non sono che i GERMOGLI della CATALOGNA

Come vuole la tradizione vanno mangiate crude (le tradizioni con la loro saggezza popolare intrinseca, hanno sempre il loro perché) e svolgono un ottima AZIONE DETOX

Mi piace abbinarle a fettine d'arancia. Il gusto un po' amarognolo di queste erbe preziose, non mi disturba anzi, alme per il dente di leone o il radicchio trevigiano lo considero un pregio. 
Ingredienti per due persone

1 cespo di catalogna (o circa 250 gr. di puntarelle giá pulite)
2 piccole arance 
olio EVO
sale e pepe
granella di pistacchio (facoltativo)
violette ad uso alimentare (facoltativo)

Esecuzione

Elimina le foglie esterne dal cespo di catalogna fino ad arrivare ai germogli che taglierai, con un coltellino affilato, a listarelle ottenendo le famose puntarelle. 
Immergile subito in acqua e cubetti di ghiaccio e lasciale in immersione per un ora, in questo modo acquisteranno la tipica forma arricciata. 
Nel frattempo pela le arance, sempre con un coltellino e talgiale a fettine o a quarti.
Infine, in una grande ciotola unisci le puntarelle scolate e le fettine di arancia, condisci con olio, sale e pepe e impiatta. Decora volendo con la granella di pistacchio a pioggia e i fiori eduli.





Nessun commento:

Posta un commento